Tag

E così mi sono portata avanti e sono salita su nel cielo…:-)La buona volontà non bisogna mai rimandarla a domani, se si puo’ far oggi quello che si puo’ far subito. Odio quelle scale, sono ripide e soffro di vertiggini..eppur mi sono fatta coraggio e sono salita su nel cielo, nella scala blu. E mi sono messa a liberare quello che c’éra da liberare, quello che c’éra da dimenticare e buttare e quello da non dimenticare conservar bene. Li ho guardati tutti i cartoni ed ho portato giù nello HobbyRaum  piccoli tesori dimenticati. Ogniuno con una sua storia mia. Cose mie…

I cartoni riempiono l’immensa mansarda caldaia sistema di riscaldamento solare, che deve essere pavimentato, e che  è da usare solo come spazio da dimenticare i ricordi,altro non si può fare, troppo caldo nei piani alti del cielo.

E cosi vi faccio vedere cosa ho trovato…

Una vecchissima macchina fotografica, Una Rollei35 T, made Singapore, credetemi con questa bellezza ho fatto tantissime foto.

Una sveglia, che ho usato quando ero giovane, per farmi saltare dal letto per andare a lavoro  dopo le notti da leoni in discoteca, ( ora non è più tempo da discoteca, una cornice d’argento che comprai per una foto tanto tempo, 23 anni fa e più , ma che il tempo passa e ci metteró una foto mia e di Rainer, anche se rovinata e sempre bella. Un paio di occhiali da saldatore che trovai in un mercatino…

Eppure il tesoro più bello è la first lady. Una vecchia macchina da scrivere con i vecchi tasti. Non funzionante, ma fa la sua fifura estetica…

Ed ecco lì, i miei fiori color preferito, viola, il candelabro d’argento  che comprai a Wiesbaden ,un porta lettere nero abbandonato, gli cchiali da saldatore per vedere il futuro, una piccola immagine di Turandot, e tanti tasti vecchi…in una macchina da scrivere, e tutto prende forma e tutto passa.

Adesso si puo’ iniziare.

Sesto giorno.