E così non potevo mancare di scrivere questo post qui. Nel blog dell’inizio di questo viaggio, dalla cura , dagli appuntamenti, dallo spray synarela, dalle punture di Gonal, dalle ecografie, dalle corse in Heidelberg, dai permessi di lavoro di Rainer, dai pianto quando ci hanno detto che la Iui non si poteva fare, dal decidere alla stimolazione uber ovarica di quelle povere ovaia mie, dalle paure, dall’ansia, da aver vissuto tre mesi di purò viaggio sopra una roulette russa e non sapere che fine fare, da cambiamenti emotivi, da forza, rabbia, delusione, depresione, nausia, dolori a volte decidere di buttar via tutto medicinali e forza, ma qualcosa ” dentro” ti dice..provaci. Almeno ci abbiamo provato… ecco adesso siamo alla “inizio” direi di questo nuovo capitolo di questo bellissimo viaggio.Adesso si puo’ veramente dire che siamo nelle mani di Dio..e basta che ci prenda in braccio e non posso dimenticare i miei momenti da capra ormonale,  e la grande pazienza di mio marito, tra cui la mia amica Cristiana gli occhi cielo, che non mi ha mai lasciata sola.Vivendo il virtuale ed il reale con forza assieme..Ed adesso? Dei sei follicoli, quattro sono belli maturi, Lunedi mi operano. Mi fanno il pick up. Il prelievo degli ovuli, ma ci deve essere anche la presenza di maritino ed i suoi semini dormenti, io dico.Lunedi fanno tutto. Poi dopo 24 ore ci dicono se tutto è geneticamente okay. Ci siamo fermati a prendere una tuta, e delle altre scarpe mi sono regalata..saltavo urlano quattrooooo! Tutto avrà un buon fine..io credo ai miracoli.

Protocollo medico. Ultima dose mattutina e serale di synarela.

Basta con le punture  di Gonal.

Alle 23  perfette puntura di Ovitrelle. 🙂

Lunedi alle 10 e 30 piccola operazione in anestesia  con aspirazione  degli ovuli. Pensatemi…