Non volevo chiamare mia madre ieri..e da un po’ che non la chiamavo, ma non dirgli nulla tanto l’ ultima volta  non aveva , ne tanto capito o forse non vuole capire che dovevo andare a fare  quel qualcosa di importante  in una clinica..Rainer era a cambiare le ruote del trattore con suo Padre, era appena entrato a casa  mi sentiva vocificare, muovendo le mani come facciamo noi Italiani quando siamo agitati..io cammino da più avanti ed indietro. Finita la tefonata mio marito mi ha aiutato ad impiattare la cena era pronta… io silenziosa ..Siamo alle solite …guardandomi silenzioso..Io si siamo alle solite..non gli ho detto che mi ha buttato le sue frustrazioni addosso urlando , che sempre lei e mia sorella a chiedermi sempre elemosina..Rainer come va va se ti agita non chiamarla più tanto lei non ti chiama mai..e si non se ricordata neanche che gli avevo detto che ero andata al centro… neanche mi ha chiesto come stavo. Normale. Non me ne rammarico, un po’  forse ma vivo. Eh si si nasce mamma. Ma lei non ne è stata mai capace.E come si dice chi ha il pane e chi non ha i denti per il pane.

Ed io oggi come sto?

Troppo bene e vado a farmi una passeggiata e vado da Angelina se la becco a portargli dei vestiti nuovi  che mi stanno stretti da una vita per la figlia. view-source:https://i0.wp.com/farm6.static.flickr.com/5129/5245916307_0e2b34a4fb_z.jpg