Tag

Ieri ho fatto una cosa che dovevo fare da una vita. E’ un periodo che sembra che finalmente voglio sistemar la mia vita e mi sono stufata anche  di prenderle sempre virtualmente ma anche di darle male.  Voglio sistemare anche la mia vita virtuale . Sono come dite  Internet dipendente, ma saranno anche cazzi miei di cosa leggo e faccio della mia vita ed in piu’ passare da anni in Internet curiosando su di me ed altri ho scoperto che la gente , sfoga le sue perdite di vita con l’aggressivita’ verso gli altri, o doppi giochetti, i finti sorrisi, i finti ciao. E portali ne ho giarati veramente tanti e finalmente posso dire che qui ho trovato il mio posto giusto, con poche persone che mi leggono, ma educatissime e carine, con tanto di capello. Perche’ io non mi mordo la lingua peperina, se mi pestono i piedi e sì pagano due tre volte, mi rinfacciano dieci io do indietro poi cento, che passo poi  per la stronza di turno. Bastava non molestarmi, bastava non ferirmi, bastava far connettere il cuore ed il cervello, bastava che prima di scrivere non si pensa che io sono un cane come l’ultima deficente con il suo commento deficente  “Bau Bau a cuccia “senza che era  stata interpellata in una discussione con un utente nostra  e senza averne diritto e quindi in sintesi non si sentiva la mia sboriata e il mio vaffacondio facendogli riempire lo stampo bollini deficenza, vinceremo il mongolino d’oro annuale . Arriviamo al succo… Ecco finalmente ho bloccato e deciso, di togliere tutte le persone che in modo ed in un altro, incontro sempre o che mi danno un fastidio interire, non mi danno sicurezza e che ho sempre in mezzo ai piedi di Libero  molti fanno finta di essermi amici, come se non capisco che  speculato,  un altra in ginochio ho pregato e scuse che poi la colpa era di ambedue  non le ha  mai  accettate anche se adesso dice le stesse cose che divevo io ieri. Questa gente gira e rigira li incontravo anche su facebook , li ho bloccati enon voglio piu’ vedere, tre quattro persone che da anni fanno una loro guerra virtuale da Galaxy Star, non la mia, pigliandomi con forza  e sulla mia buona fede per gli altri   sempre con i capelli dentro. Adesso non ci sto piu’ ehehhe e’ la vostra guerra e’ solo vostra, ( sorrisone malefico)cosi non avete poi scusanti di dire e’ colpa di VolareLiberi lei ha iniziata. E’ la  vostra guerra virtuale non la mia e non e’ stat amai la mia , io non ci sto piu’ a farmi tirar dentro a forza e poi alla fine di pagar il conto il dazio solo io…ehehhe No ! No!Oggi  ho qualcosa di importante che non so se avete . La mia famiglia. L’uniche persone che seguiro’ anche se hanno le loro bandiere da portare sono solo su Blog che seguo..che mancano solo ancora un paio di persone, La Lylli…ed altri. M pochi un paio di Libero . Gente che se leggo devo rilassarmi, non subirmi ansia.

In sintesi poi ho sclerato a togliere Kies, mi dava problemo virus crask e non esce piu il cartelo error Device manager exe.

Era facile, bastava ignorare tutti gli elementi alla disistallazione senno non te lo faceva disistallare.. Ed ora come metto le foto nel Pc?Anche Li’ si  trova una soluzione.

Questo post E’ riferito ad  uan cosa reale anche se virtuale in sintesi ad insiemi di gruppi due tre   di 20   persone l’una circa che dal 2006 ad oggi 2011 si fanno un esegua inutile stupida guerra virtuale da  scriverci  un libro  credetemi sembra fantasia ma piu’ vero di quelo pensate senza risparmiarsi parole e parolaccie sul portale Libero e bacchettate di ostio, odio ed ggressivita, io faccio il post contro, tu fai il post contro , per classifiche inutili, per stelle di latta e per insoddisfazioni anche credo  personali , in cui mi sono trovata  tirata per i capelli ingenuamente  non una,ma in buona fede tre volte  , in mezzo a pigliarle a non poter dire nulla ed anche molestata, minacciata ed ed ed , punita con la bannazionee tutti belli poi a mangiar il bancheto finale a tarallucci e vino con i loro sani blog come se non ci entravano ed io poretta menata moralmente virtualmente, e stupida . Sapete una volta riescono a mettermi in mezZo due, tre quattro, sempre gli stessi partecipanti e sempre la povera pirla di turno..o domani un altra e sempre la stessa pallosa storia ed oggi dico Arraggiatevi ed io rido. 🙂