Bene ogni volta che cucino ed ho i materiali, uso la mia cucina di casa, che non e’ come aver l’attrezzatura di una cucina in un ristorante, e lanciarvi qualche ricetta aggratis .  Almeno così mi diverto, passa il tempo e non abbandono la mia passione principale. Creare con poco.

Devo spiegare una cosa prima. Io non sono ne per la cucina sperimentale, ne molecolare, ne chimica , ne strati di pan carre e soße varie e poi un puff finale e sapore nulla. Prima regola di un ristorante quello che mangi tu come cuoca, piace anche agli altri, i dubbi, non portano ne incassi ne clienti. Ecco che in tutti i ristoranti che sono andati bene ho trovato sempre una cucina fresca genuina e dici, mamma mia  ho mangiato bene.

Bene prima ricettina.

Minestrone contadino( Prodotti freschi usare) Due patate, carote due, mezza cipolla, prezzemolo poco, finocchietto selvatico abbondante, due foglioline di menta fini fini tagliati, e Kohlrabi,http://en.wikipedia.org/wiki/Kohlrabi,

che e’ una rapa gigante tedesca , ma buona , chi non trova il Kohlrabi puo’ usare una rapa di sedano di Verona, brodo di pollo precedentemente cotto, piselli, sale e pepe.

Lasciare il minestrone ben cucinare.

Preparare l’Omelette.

Quattro uova, un tre cucchiai di latte, due cucchiaini di parmiggiano, finocchietto selvatico,pepe , sale , mezzo cucchiaino di farina.

Lasciare cucinare in una padella capiente, solo spalmata di burro le uova.

Tagliare l’omelette a strisciette.

Mettere il minestrone in un piatto concavo, le striscioline di uova, del pane casereccio tostato.. E bon Appetit! Buonissima credetemi.

A bibbina e’ piaciuta tantissimo e poi con questi freddi e’ buona e salutare, e va bene come zuppa anche se avete degli invitati🙂