Questo articolo lo devo scrivere. Capisco che la crisi impera in Italia, capisco che la canzone ” noi è L inferno” di Sanremo sa di patriottismo, ma questo simile discorso avviene il tempo di ogni mese tra me ed un parente della mia eta’ con famiglia numerosa, ma voglia di lavorar a scatti. Che stasera mi ha assillata. Sempre uguale.

C’è lavoro in Germania?
Certo che c’è lavoro in Germania, ma se non sai la lingua, non so che potresti fare.
E cosa vuol dire un po’ per volta si impara.
Io non saprei come aiutarti , ma se non sai il tedesco qui non fai nulla.
Li come funziona ­?
In che senso come funziona?
Ho sentito che lo stato ti aiuta con famiglia numerosa…
Mah se lavoravi già qui ed i bambini nascono qui..
Io pensavo che se venivo subito mi manteneva subito lo stato tedesco…ma tu sei in Germania anche io posso…
si come?
Veniamo da te a vivere la tua casa è grande ( Lui , moglie e quattro figli).
Adesso?
Ma io non posso adesso che faccio avanti indietro per mia figlia.
C’è l’hanno fatto tanti Italiani posso farcela anche io…veniamo da te solo per poco tempo tre mesi.
Non ci sarebbero problemi( riso isterico) ma tu come spieghi poi in tedesco al tuo mastro muratore di alzare un muro maestro?Mica in Italiano?
No io non voglio far più il muratore io cerco un lavoro facile.
Come facile?
Io non voglio far più sforzi ho sette ernie..
E che lavoro vorresti fare?
Di ufficio.
( io ridendo povera me che mi subisco ogni volta sta lagna)
Senza saper una parola in tedesco? Scusa perché non chiedi ai tuoi fratelli in Italia ( Che egoisticamente stanno tutti bene ).
No loro non devono saper nulla non devono sapere che io ho bisogno mi vergognerei l’onore siciliano sai anzi a te non ti ho chiesto nulla.
Potresti chiedere l’invalidità?
Io che sono come un povero in sedia a rotelle Dio me ne scampi se mi vedono cosi i parenti sai l’orgoglio!
Ma che minchia vuoi. Va vai a dormire..va!!!

Il discorso era più serio di quello scritto, ma il senso uguale.. non so se mi faccio pena io che a raccontar a marito era morto da ridere o se
C’era una volta l’America….

Leggetevi quest articolo di un giornalista che vive a Berlino.

http://www.zingarate.com/network/berlino/espatriare-in-germania-la-terra-promessa.htmlEspatriare in Germania, la terra promessa… | Berlino Cacio e Pepe

Se volete venire in Germania prima di avere trovato lavoro, arrivate qui con un po’ di soldi da parte, non partite all’avventura pensando che poi le cose si sistemano.Non siamo in America, qui la gente non si gira dall’altra parte se morite di fame sul marciapiede, ma gli inverni sono comunque freddi e anche qui c’è chi si approfitta della disperazione, in particolare tanti ristoratori (purtroppo in molti casi italiani) che pagano poco o nulla per ore di lavoro svolto, sempre che alla fine paghino. Ci sono aiuti per i disoccupati, ma sono difficilissimi da ottenere e comunque, per averli, bisogna avere una buona padronanza del tedesco e tanta pazienza. I soldi non vengono regalati in giro, anche qui in Germania è un periodo in cui si tira la cinghia e il fatto di essere tutti “cittadini europei” significa poco quando si parla di denaro. Per una persona che riceve un aiuto senza lavorare ci sono altre tre persone che lavorano da un’altra parte per darvi quell’aiuto. In una nazione in cui i conti delle amministrazioni pubbliche sono consultabili online, la trasparenza (non sempre, ma quasi) dimostra quanto lo stato sociale sia una condizione basata sulla solidarietà e il sacrificio di qualcun altro. Non cercate di approfittarne.

I costi degli immobili sono abbastanza convenienti a Berlino e nelle ex regioni dell’est. A Berlino si trovano ancora appartamenti a 1500 euro al metro quadro. Se avete dei soldi da parte possono essere buoni investimenti, ma informatevi bene sui costi mensili e, come detto, comprate solo se avete conoscenza del tedesco o qualcuno che vi aiuti non solo al momento dell’acquisto, ma anche nel seguire poi l’amministrazione dell’immobile (avendo una sorella che fa agente immobiliare qui a Berlino ho visto parecchie storie finite male: comprare una casa significa responsabilità e spese a volte impreviste, non si tratta di tappeti o francobolli).

etc etc Leggetevi articolo…