Come avevi detto che aprivi su Libero , ma non scrivi più ? Perché quando dicevo che non scrivevo più ..io scrivevo🙂  Come sei complicata. Sono sempre complicata.

Fuori una giornata di vento da tormenta, Valentina dormicchia e si è addormentata ma si lamenta del vento…mi sono letta a tempo perso queste notti, Zu früh geboren.Willkommen daheim interessante, mi ha dato degli spunti per non avere paura Dein Baby und Du  di Babilu.Das erste Lebensjahr…eh si solo libri per bambini..ma non vedo l’ora di leggermi Tu come tutto quello che tocchi perché’ sta bene tra i libri dei bambini, perché sta bene con il vento che viene..

 Le foglie degli ulivi frusciavano a lutto. La terra

borbottava triste sotto l’apparente piattume.
C’erano queste mani avide, grasse che scavavano nella terra, arrancavano fra le radici. Quanti segreti sono sepolti
là sotto, sull’abisso di quella pianura venata di bauxite. E le mani. Le mani che scavavano in cerca di altre pietre. Una pietra per ogni bugia. Vera o presunta, nessuno lo saprà mai.
Tu come tutto quello che tocchi