Ogni tanto scrivo come vanno i pensieri.

Ecco gli ultimi  due post li ho fatti corri corri sono pessimi. Lo so di mio.  Ieri avevo mal di testa, oggi ho un mal di testa atroce da tempesta, credo che sto esagerando a voler le cose come dico io. Perfette, anche se la perfezione io non amo.  Noi va meglio, io ho optato che devo farmi scendere dalle spalle le pesantezze della famiglia di Rassu’, mio marito in compenso sta diventando una balena, io dimagrisco, lui si abbuffa. Sfoga cosi il suo stress mangiando. Io vomitando..ed ho mal di testa da  troppo. Non ho avuto tempo neanche questa settimana di andar dal dottore, ma non me ne frega sinceramente di andare, non ho tempo. Il tempo corre.  Non può sfuggirmi..Pensavo che da bambina il mio gioco preferito era la sabbia ed il pentolino della nonna.  Li`..Non mi sono posta mai ” cosa farai da grande”..ma vivevamo dai nonni, prima che ci portassero’ via, e mi ricordo ancora che chiesi  solo” voglio  una mamma”.  Proviamo oggi a recuperare quello che se sgretolato.. con la mamma piano ma molto piano..ogni tanto torniamo indietro come i gamberi.

Ma almeno ci proviamo. La tormenta mi da fastidio, il caldo asfissiante anche, a  volte i parenti..mi stanno stretti. Battutte sovraintesi” Grazie a  Dio e’ Bionda, assomiglia al padre , ha la pelle chiara, non gli insegnerai a parlargli l’Italiano..? deve imparare  solo il tedesco!! Io per dispetto gli parlo in loro presenza solo in Italiano a casa in tedesco ed Italiano.

Mi veniva di rispondere male.. Orgoglio italico. Sono stata muta. Domenica siamo invitati a pranzo, me l’hanno ripetuto due volte, io neanche ho risposto, anzi mi sono cadute le balle.

Ma Domenica e’  san Gandolfo  e qui e’ festa.

Dio si fa beffa di noi..noi decidiamo tutto vie e strade e poi non viene come pensavamo.. ecco lui se la ride e dice..sono io  Dio…che cacchio decidete voi…sono solo io Dio voi siete uomini.

Finalmente piove dopo l’afa terribile. E passa il mal di testa e i brutti pensieri..